Conto Corrente Per Protestati

Conto Corrente Per Protestati

Sei stato segnalato al crif e cerchi un conto corrente per protestati? Scopri come poterne aprire uno anche se non risulti affidabile sotto l’aspetto creditizio.

Aprire un conto anche se sei stato segnalato come cattivo pagatore, non è affatto impossibile.

PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO

In Italia non c’è alcuna legge che di fatto vieta l’apertura del conto corrente ad una persona protestata o segnalata al crif come “poco affidabile”.

L’unica cosa è che la società finanziaria in questione o la banca alla quale ti rivolgerai, sono più propense a rifiutarti il finanziamento, così come accade chi non ha garanzie.

Conto Corrente Per Protestati

Aprire un conto corrente per protestati: le soluzioni

Aprire un conto pur essendo protestato o segnalato come cattivo pagatore, nel 2017 è possibile farlo grazie ad alcune banche e società finanziarie che si rivolgono esclusivamente a persone che come te, hanno ricevuto queste segnalazioni.

Quest’ultime vendono prodotti finanziari esclusivamente a chi ha in passato ha tardato o saltato delle rate dei pagamenti.

Una valida alternativa potrebbe essere quella del garante, ovvero una terza persona che al posto tuo si prenda le responsabilità in caso di insolvenza.

Quindi anche tu come tutti gli altri, puoi cercare un conto corrente online per protestati e richiedere il finanziamento più conveniente.

Ovviamente nelle tue condizioni avrai molti servizi con accesso limitato, tra i tanti:

  • Impossibilità di ottenere il libretto;
  • Nessun assegno a tua disposizione;
  • Vietato l’utilizzo di carte di credito;

Come farne richiesta

Una volta che hai trovato la società o la banca che ha accolto la tua domanda, non dovrai far altro che attendere l’esito della loro valutazione (se hai un garante con una buona affidabilità creditizie, le proposte che te lo accettano sono molto più alte).

Se tutto è andato per il verso giusto, a questo punto dovrai leggere attentamente le clausole del contratto con le relative condizioni.

Qualora ti andassero bene, allora non dimenticare a firmare il foglio in cui c’è la voce “privacy”, e quella relativa ai moduli in cui vengono riportati tutti i costi.

Opta per una carta prepagata anche per protestati

La carta prepagata per protestati non è altro che una carta standard e uguale a tutte le altre. Tra l’altro negli ultimi anni, ci sono in commercio carte che appunto vanno utilizzate al bisogno, che hanno l’IBAN.

Di conseguenza potrai senza problemi ricevere e inviare bonifici bancari anche da protestato, a tassi di interesse molto convenienti.

Offerte 2017

Se come alternativa al conto corrente per protestati hai deciso di optare per una prepagata per cattivi pagatori, allora non ti resta che tener conto delle offerte del 2017 e farne domanda.

Hype (Banca Sella)

La carta Hype di Banca Sella è abbastanza innovativa, ti permette infatti di aprire il conto online anche se sei protestato, in soli cinque minuti.

Una volta accolta la tua richiesta, Banca Sella penserà a spedirti direttamente a casa la tua prepagata. Potrai gestire il conto comodamente anche tramite smartphone. Alcuni dei vantaggi:

  • Ricezione e invio di denaro tramite IBAN (bonifico);
  • Nessun costo di commissione;
  • Nessun costo annuo;
  • Acquisti nei negozi online e offline (sia Italia che estero);
  • Prelevi presso gli ATM senza alcuna commissione;
  • Controlla il saldo sia tramite smartphone che desktop;

Articoli che vorresti leggere: Prestiti a casalinghe senza reddito: come richiederloPrestiti cambializzati anche senza garanzie

PostePay Evolution

Ebbene si, anche la PostePay Evolution va benissimo per i protestati. A differenza della prima, qui i costi ci sono, per ottenerla il prezzo da pagare è di €5, mentre per mantenerla attiva, si deve pagare annualmente una somma pari a €10 (se hai meno di 30 anni è gratis).

Rispetto alla PostePay classica le differenze sono davvero poche, l’unica cosa è con questa hai a disposizione un codice IBAN per mandare e ricevere bonifici bancari e potrai “sfruttarla” per richiedere un finanziamento personale da €750 fino ad un massimo di €20.000.

Carta conto per cattivi pagatori

Sai che esistono delle carte conto perfette per chi come te è protestato o cattivo pagatore? Se ancora oggi lamenti il fatto dicendo “non mi aprono un conto corrente“, allora ho la soluzione ad HOC per te.

Esistono in commercio le cosiddette carte conto, ovvero un mix tra le prepagate low cost e l’efficacia di un conto corrente.

Anch’essa ha un IBAN per ricevere lo stipendio o per mandare denaro e generalmente la consegna è gratuita.

Le sue funzioni sono identiche a quelle di una prepagata, infatti funge da bancomat e il suo utilizzo è limitato esclusivamente alla somma depositata al suo interno.

Essendo protestato dove posso aprire un conto corrente?

Tra le domande più comuni c’è certamente questa “sono protestato dove posso aprire un conto corrente?”. In questo caso ti consiglio di optare tra i tanti servizi a disposizione sul web, uno dei due:

  1. Conto Protestati Service
  2. Conto Libero per Protestati e Cattivi Pagatori;

In ogni caso ti consiglio sempre di simulare il finanziamento e scegliere quello più conveniente.

Conclusioni finali

Vuoi eliminare per sempre il problema legato alla segnalazione come cattivo pagatore o protestato?

Allora laddove puoi, paga i debiti insoluti e se risulti nel Registro Informatico dei Protesti da meno di un anno, puoi inviare un’istanza di cancellazione all’Ufficio Protesti della Camera di Commercio di tua appartenenza.

Qualora superassi l’anno dovrai ricevere  c.d. riabilitazione che sarà consegnata direttamente dal Presidente del Tribunale dalla Circoscrizione di appartenenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *