Come ricevere Piccoli Prestiti per coprire le Spese

Piccoli Prestiti

Sei in cerca di Piccoli Prestiti, da poter ottenere in pochissimo tempo? Leggi l’articolo e scopri subito come poter ricevere queste somme di denaro, in modo da poter eliminare le spese che non riesci a sostenere.

Questa categoria fa parte dei finanziamenti non finalizzati, vengono offerti dalle banche e dagli enti finanziari privati, che al contrario di quelli finalizzati, nessuno ti richiederà il motivo di tale richiesta.

PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO

Piccoli Prestiti: Cosa Sono nello Specifico?

Come spiegato in precedenza, grazie a queste piccole somme di denaro non giustificate, potrai far fronte alle spese improvvise anche senza aver soldi in banca.

Il vantaggio è che la velocità con cui vengono erogate questi piccoli finanziamenti, lo svantaggio per chi non fosse impiegato, è che sono prestiti che non ammettono coloro che non hanno busta paga.

Requisiti obbligatori per accedere al prestito

Per accedere ai piccoli prestiti, non dovrai far altro che avere la suddetta documentazione:

  • Carta di identità valida;
  • Codice Fiscale;
  • Busta paga per attestare i ricavi, provenienti da un impiego di lavoro;

Massime somme concesse e tipologie differenti

Nonostante siano finanziamenti minimi, le somme erogabili concesse partono da un minimo di €1.000 fino a massimo €10.000. Cifre che potrebbero servire ad uno studente universitario o semplicemente a chi pur avendo un lavoro, non riesce a coprire le spese.

I finanziamenti ridotti si suddividono in differenti tipologie, ognuna delle quali possiede delle caratteristiche ben precise. Tra le più famose, eccone qualcuna:

  • La carta revolving: esse rientrano tra le carte senza conto corrente, di conseguenza anche se non hai particolari garanzie, potrai richiederla. Grazie ad essa potrai pagare le spese mensilmente e in modo “rateizzato”.Purtroppo il costo di gestione insieme agli interessi richiesti, sono molto eccessivi e di conseguenza potrebbe diventare una soluzione poco conveniente.
  • La cambiale: puoi ricevere piccole somme mediante il prestito cambializzato, ideale nel caso in cui tu facessi parte della categoria dei cattivi pagatori o dei protestati.

Altri articoli che potrebbero interessarti: Soldi per casalinghe / Simulazione prestito per disoccupati

Piccoli finanziamenti annuali

La tipologia dei piccoli prestiti annuali è meno conosciuta rispetto a quelli tradizionali. Per accedere a tale tipologia di richiesta, è essenziale che tu abbia una busta paga.

Infatti nel caso in cui tu voglia un finanziamento per un anno, l’ente a cui ti stai rivolgendo ti domanderà una mensilità in riferimento alla tua pensione o stipendio che sia.

Stessa cosa per un prestito biennale, dovrai garantire almeno due mensilità, e così via per quelli triennali e quadriennali.

Come e Dove far richiesta?

La richiesta online è senza dubbio la più vantaggiosa. Innanzitutto per la velocità con cui puoi ricevere una risposta, e in secondo luogo hai possibilità di poter valutare l’offerta migliore.

Tutto quello che dovrai fare è mandare i documenti essenziali e attendere la proposta da parte dell’ente finanziario a cui ti stai affidando.

La documentazione è quella che ti ho citato in precedenza (documento di identità, documento che attesti la percezione di un reddito o il cedolino pensionistico e il tuo codice fiscale.)

Le società disposte ad accettare o rifiutare la tua domanda sono differenti:

  1. Findomestic: i tassi sono molto convenienti e il costo delle spese accessorie è relativamente basso. E nel caso in cui non avessi alcuna garanzia, non ti resta che richiedere la carta Aura.
  2. Consel: anch’essa ti permette di richiedere piccoli prestiti online, la procedura è abbastanza veloce. L’importo massimo erogabile è di €10.000 e non vi è alcuna spesa di gestione o istruttoria.
  3. Explora American Express: è una carta revolving, grazie ad essa potrai coprire le spese rateizzandole mensilmente, in modo da ammortizzare i costi piuttosto onerosi. Grazie ad una raccolta punti, hai anche la possibilità di ricevere delle premiazioni.
  4. SpecialCash Postepay di Poste Italiane: com’è facilmente intuibile, quest’ultimo è un prestito bancoposta. Qualora venisse accettato, l’importo sarà trasferito o su PostePay o sulla carta CreditExpress Mini che appartiene ad Unicredit.

Piccoli Finanziamenti per Protestati

Buone notizie se risulti protestato e vuoi ricevere piccoli prestiti. In questo ti basterà scegliere la cessione del quinto.

Naturalmente quando si parla di piccole cifre, la possibilità di accreditarti tali somme aumenta. Viceversa, qualora siano più grandi, la possibilità si riduce notevolmente.

Vuoi richiedere un piccolo prestito per un prodotto o servizio? Verifica se questo permette di averlo con un finanziamento a tasso zero, cosa attualmente possibile per cellulari, viaggi in villaggi turistici o in campeggio e tantissimi altri servizi.

Hai mai provato a richiedere tale finanziamento? Quali difficoltà hai riscontrato? Ti ricordo, che qualora non volessi interfacciarti con alcuna banca, hai la possibilità di rivolgerti ad un finanziamento tra privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *