Prestiti senza busta paga Compass

Nell’odierno approfondimento vedremo insieme come poter ottenere dei prestiti senza busta paga Compass.

Si tratta di finanziamenti che la finanziaria può erogare anche a quelle persone che non hanno un reddito dimostrabile attraverso una busta paga, ma desiderano comunque ottenere un credito con il quale soddisfare le proprie esigenze di spesa personale o familiare.

PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO

Prima di procedere oltre, però, è bene chiarire una cosa fondamentale.

Il fatto che esista un prestito senza busta paga Compass non significa certamente che ottenere questo credito sia facile e non vi siano richieste di altre forme di garanzia!

Scopriremo però insieme che, anche se non hai una busta paga, ottenere un finanziamento personale senza avere una busta paga con Compass è possibile e rapido. Cerchiamo di scoprire insieme come fare!

Come richiedere un prestito senza busta paga e garanzie con Compass

Qualche riga fa abbiamo già chiarito che è possibile ottenere un prestito senza busta paga con Compass. Ma come fare?

In linea di massima, richiedere un prestito con Compass è un’operazione che puoi fare in pochissimi minuti.

Ti basta infatti recarti in una qualsiasi agenzia di questo istituto finanziario e presentare:

  • documento di identità in corso di validità;
  • codice fiscale o tessera sanitaria regionale;
  • busta paga o altra documentazione che comprovi il reddito.

Se poi non hai voglia di recarti presso un’agenzia Compass, non c’è alcun problema. Potrai infatti avviare la richiesta di prestito direttamente sul sito internet dell’intermediario!

Detto ciò, le cose si complicano se non hai il terzo dei tre requisiti documentali di cui sopra, rappresentato dalla busta paga.

Come fare, allora?

Prestiti senza busta paga Compass, quali garanzie alternative?

prestiti compass
Cosa sono i prestiti Compass senza busta paga

La busta paga rappresenta il documento principale su cui le banche e le finanziarie effettuano i loro calcoli di fattibilità per l’erogazione del credito.

Avere una busta paga ampia, di un datore di lavoro solido, espressione di un contratto a tempo indeterminato e già non gravata da altre rate, è certamente un punto di partenza privilegiato per poter ottenere il prestito personale desiderato.

Quando invece la busta paga è piuttosto magra, è già gravata da altri debiti o, magari, è assente, significa che devi cercare di sopperire alla sua carenza con altri elementi. Ma quali?

Innanzitutto, il fatto che tu non abbia una busta paga non sta certamente a significare che tu non abbia comunque altre entrate.

Leggi anche: Prestiti Unicredit senza busta paga: caratteristiche, garanzie e modalità di richiesta

La busta paga è infatti il documento che esprime un reddito da lavoro dipendente. Ma, magari, ut potresti essere un lavoratore autonomo o un libero professionista, o ancora un redditiero o una persona che riceve delle rendite di altro tipo. Oppure, un pensionato!

Insomma, la prima cosa che è consigliabile fare è cercare di comprendere quali siano le proprie entrate mensili e in che modo siano dimostrabili.

Il documento che complessivamente può mostrare le tue entrate davanti agli occhi della banca o della finanziaria che sta valutando la tua richiesta è certamente la dichiarazione dei redditi.

Prova a prenderla tra le mani, se ne hai fatta una. Cerca di controllare quale sia il tuo reddito lordo e verificare se sia o meno sufficiente per poter ripagare ampiamente le rate del prestito che stai chiedendo a Compass.

Leggi anche: Prestiti Euronics senza busta paga: come funzionano e richiederli

prestiti senza busta paga
Come richiedere i prestiti senza busta paga Compass

Se invece non hai un altro reddito sufficiente ma vuoi comunque richiedere un prestito senza busta paga Compass, non ti rimane altro da fare che coinvolgere in questa operazione un garante. Ma chi è costui?

Il garante, o fideiussore, è una persona che garantisce il tuo debito nei confronti del creditore.

In termini molto concreti, se ti trovassi nelle condizioni di non poter più restituire il debito che hai contratto nei confronti di Compass, la finanziaria domanderà al garante il pagamento del prestito che non sei stato in grado di restituire.

Evidentemente, affinché il ruolo di garante possa essere proficuamente esercitato nel momento in cui richiedi un prestito, è necessario che il fideiussore sia favorente conosciuto dal creditore o che comunque il creditore possa ricostruire la sua solidità finanziaria attraverso la documentazione di reddito che il garante dovrà presentare.

Leggi anche: Prestiti busta paga fissa, con contratto a tempo determinato

Dunque, se vuoi richiedere un prestito senza busta paga Compass con garante, non solamente devi presentare i tuoi documenti personali e reddituali, ma dovrai anche presentare quelli del garante.

Richiedere un prestito senza busta paga Compass online

Chiarito quanto precede, possiamo cercare di fare un altro passo in avanti e domandarci in che modo poter richiedere un prestito senza busta pagata Compass online.

Come abbiamo già visto qualche riga fa, infatti, non solamente risulta essere possibile richiedere un finanziamento Compass recandosi nella filiale più vicina, ma potrai farlo anche visitando il sito internet della finanziaria.

prestiti senza busta compass
Come fare un preventivo di un prestito Compass

A questo punto potrai richiedere un preventivo del prestito Compass, simulando quella che potrebbe essere la rata che andrai a pagare nel moment in cui dovessi procedere con la richiesta di prestito vera e propria.

Ricorda che la richiesta di un preventivo è senza impegno. Dunque, potrai richiedere il preventivo quante volte vorrai, senza temere che ciò equivalga a una vera richiesta, e senza che ciò implichi la presentazione di garanzie.

Nel preventivo, in particolar modo, dovrai scegliere:

  • l’importo del prestito che vuoi ottenere, di importo compreso tra i 5.000 e i 20.000 euro,
  • la durata del prestito, ovvero il numero di rate mensili entro le quali vuoi restituire il prestito.

Una volta che avrai valorizzato questi due semplici dati, il simulatore sul sito internet Compass ti presenterà:

  • l’importo delle rate del piano di ammortamento,
  • il Tan e il Taeg del prestito,
  • le spese complessive che dovrai pagare.

Se il preventivo è di tuo gradimento, e vuoi perfezionare la richiesta, potrai richiedere un appuntamento in una qualsiasi filiale Compass di tua preferenza.

Fatto ciò, concludiamo questo breve approfondimento ricordandoti che i tempi di erogazione di un prestito Compass sono davvero molto veloci. L’erogazione avverrà con un assegno bancario o con un bonifico sul tuo conto corrente.

Per il rimborso potrai invece prevedere la modalità standard di addebito delle rate sul conto corrente, o il pagamento di bollettini Compass presso uffici postali, punti autorizzati QuiPay, ricevitorie Sisal e/o punti vendita Lottomatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi