Prestiti personali Poste Italiane: i tassi più convenienti

Ottenere un prestito personale può essere complesso quando non si hanno le garanzie tradizionalmente richieste dalla maggior parte degli istituti di credito.

La soluzione, però, c’è: prestiti personali di Poste Italiane con i tassi più convenienti tra le offerte presentate dal gruppo, tassi fissi per garantire la tranquillità di un rimborso senza sorprese e la certezza di una rata che non cambia col tempo.

PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO

Quando si ha bisogno di ottenere liquidità in breve tempo, il consiglio migliore è quello di informarsi sulle diverse offerte degli istituti di credito direttamente online attraverso i loro siti ufficiali.

Così facendo, l’utente avrà la possibilità di calcolare in pochi semplici passaggi un preventivo personalizzato in base alle proprie esigenze: importo da richiedere, tasso di interesse ed eventuale piano di ammortamento.

Consultare il Web quando si ha bisogno di un prestito può essere una valida opportunità per risparmiare, soprattutto in caso di prestiti cosiddetti atipici. A tale riguardo molto utile è la consultazione del sito www.prestitisenzabusta.it.

Ma vediamo ora quali sono le opportunità proposte da Poste Italiane. I correntisti che hanno presso le Poste un conto Banco Posta possono richiedere il “prestito Banco Posta“, una soluzione che permette di ottenere da un minimo di 1.500 ad un massimo di 30.000 euro con una durata del rimborso variabile da 12 a 82 mesi in base alle proprie esigenze economiche.

L’accredito è diretto sul proprio conto Banco Posta e la rata mensile, a tasso fisso, viene prelevata direttamente dal conto. Con zero costi di istruttoria e di commissione per incasso rata, il prestito personale Banco Posta ha un TAN ed un TAEG molto convenienti.

Chi ha bisogno di un prestito personale più basso o non dispone di un conto corrente presso Poste Italiane o presso qualsiasi altra Banca, potrà trovare molto comoda la soluzione proposta dal gruppo e denominata “Prontissimo Banco Posta“.

Con questa formula, mediante la quale è possibile richiedere da un minimo di 1.750 ad un massimo di 10.000 euro, l’esito dell’operazione viene comunicato in maniera immediata e la somma richiesta è disponibile entro pochissimi giorni dalla richiesta stessa con l’accredito su conto corrente, se disponibile, o con bonifico domiciliato presso l’Ufficio Postale.

Chi dispone di un conto Banco Posta potrà rimborsare l’importo ottenuto con l’addebito automatico della rata mensiledirettamente sul conto mentre chi non ha un conto corrente potrà comodamente rimborsare le rate con bollettini postali.

Anche in questo caso le spese per incasso e gestione pratica e quelle per l’invio di comunicazioni periodiche al cliente sono gratuite, così come per l’eventuale estinzione anticipata del debito.